Destinazioni Italia Natura Rafting

Rafting in Italia, top 5 delle mete migliori!

”Seguo la natura senza poterla afferrare; questo fiume scende, risale, un giorno verde, poi giallo, oggi pomeriggio asciutto e domani sarà un torrente”.

Il rafting è uno sport acquatico adrenalinico, il cui nome deriva dall’espressione inglese “to raft” – “navigare su una zattera”. Per la discesa viene usato un gommone dotato di una particolarità: favorisce lo svuotamento dall’acqua. La direzione viene data dalle pagaie. L’attività sportiva è praticata in gruppo pertanto, in base al livello di difficoltà, è adatta alle famiglie con bambini.

Vi faremo conoscere 5 delle mete migliori per poter praticare il rafting:
Cascata delle Marmore – Terni, Umbria

Il rafting alle Marmore può essere praticato da tutti, sia da chi è più esperto, sia da bambini e principianti. Le partenze si fanno da Papigno, appena al di sotto delle cascate, oppure da Arrone con un rafting più soft. Nel parco fluviale del Nera sono previste anche altre attività che rendono un soggiorno molto apprezzato e completo. Passeggiate lungo i sentieri e river walking sono tra gli svaghi di maggior successo oltre al rafting e ad altri sport da praticare in Valnerina.

Fiume Adige – Verona

Tramite questo sport, si ha la possibilità di scoprire Verona, una città tra le più belle al mondo, nata e sviluppatasi nel corso dei secoli lungo le rive del proprio fiume, l’Adige. Il passaggio sulle onde in alcuni punti regala però un’emozione indimenticabile. La discesa ha un grande valore panoramico sull’antica idrografia di Verona. Il percorso che si segue è ideale per principianti all’attività del rafting essendo un percorso facile poiché il fiume è nel complesso tranquillo. Per questo motivo il percorso è molto adatto a turisti, famiglie, scuole, campiscuola, addii al celibato / nubilato.

Fiume Tevere – Roma

Affrontare il Tevere a Roma con gommoni da rafting significa unire il divertimento, lo sport e l’adrenalina agli aspetti culturali e naturalistici. La storia della città eterna di Roma è anche quella del suo fiume principale, il Tevere che l’ha vista nascere. Il Tevere, offre molti panorami diversi. La natura è ben rappresentata dai numerosi gabbiani e cormorani che si incontrano lungo il percorso e se può capitare, anche il grande airone cenerino.

Fiume Po – Piemonte

Discendere il Po a bordo di un gommone è una delle esperienze più suggestive per poter apprezzare il paesaggio. Immersi nel silenzio dei Parchi, avvisterete gli abitanti del Grande Fiume: aironi, cormorani, garzette e svariate specie che nidificano e vivono sulle rive del fiume. Il fiume Po attraversa dolcemente la pianura piemontese e ci sono diversi tratti molto tranquilli e belli dal punto di vista paesaggistico e naturalistico. Questa è un’attività praticabile da bambini e adulti, non presenta pericoli anche perché il livello dell’acqua è basso e la corrente è piuttosto lenta.

Fiume Adda – Lombardia

Il fiume Adda nasce nelle Alpi retiche, attraversa la Valtellina ed entra come immissario nel lago di Como per poi uscirne a Lecco formando i lago di Olginate. Questa è un’esperienza creata per chi vuole vivere la natura a 360°, ammirando la splendida valle del fiume Adda. Navigare un fiume è il modo migliore per scoprire il territorio e vivere la natura da vicino. Questi sono inoltre luoghi ricchi di storia, dove Leonardo da Vinci mise a punto il suo famoso traghetto. L’Adda è protagonista anche nel romanzo “I Promessi Sposi“.

Rafting

Affrontare il rischio e le necessità del lavoro di squadra è spesso una parte dell’esperienza. Il rafting su alcune sezioni dei fiumi è considerato uno sport estremo, mentre altre sezioni non sono così estreme o difficili. Il rafting è anche uno sport competitivo praticato in tutto il mondo che culmina in un evento di campionato mondiale di rafting tra le nazioni partecipanti.

Buona Lettura!

Ti potrebbero interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *